Candiani Summer Camp 2019

 

CANDIANI SUMMER CAMP 2019

I SEGRETI DEL CIELO STELLATO 10 – 14 GIUGNO

PAESAGGI URBANI 17 – 21 GIUGNO

Il paesaggio che ci accompagna tutti i giorni – dove viviamo, studiamo, lavoriamo, passiamo il nostro tempo libero – contribuisce a definire il nostro benessere e la nostra felicità. Un progetto didattico che pone l’accento sulla necessità di riappropriarsi di un’autonomia e consapevolezza persa nel tempo; ritrovare e riconoscere una dimensione “umana” della propria città, dagli aspetti architettonici agli apetti urbani, commerciali, paesaggistici e sociali.

h. 8.30 Accoglienza

h. 8.45 Fiducia in gioco – Giochi collaborativi all’aperto gestito dalle volontarie Serv. Civile

h. 9.30 Attività laboratoriale

h. 12.30-13.00 Uscita

E’ prevista una pausa per la merenda che I bambini sono invitati a portare da casa

Iscrizione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti

70 euro a settimana (fratelli/sorelle 60 euro)

120 euro abbonamento ai due campus

iscrizioni al 4° piano del Centro Candiani

lun-ven h. 9.00-13.00, mar e gio anche h. 14.00-18.00

*

I segreti del cielo stellato

dal 10 al 14 giugno

a cura di Alessio Zanol

Il ritrovamento di una lettera misteriosa, l’avventura di due bambini, la costruzione di curiosi oggetti: 5 giorni per inoltrarsi nel mondo dell’Astronomia. Il cielo stellato ha da sempre affascinato l’umanità ma le ultime generazioni hanno perso il contatto con la volta celeste.
Un percorso magico prenderà i bambini per mano in una storia interattiva di scoperta del cielo dove tutti saranno protagonisti.
Ogni giorno le attività saranno incentrate sulla realizzazione di manufatti che si inseriscono nella narrazione come pezzi di un puzzle
mescolando manualità, meraviglia e scoperta.

*

Paesaggi urbani

dal 17 al 21 giugno

a cura di Silvia Fabris

Il paesaggio che ci accompagna tutti i giorni, il paesaggio dove viviamo, dove lavoriamo dove passiamo il nostro tempo libero, contribuisce a definire il nostro benessere e la nostra felicità. Il paesaggio dunque diventa la sintesi di percezioni personali, culturali emotive sempre diverse perché l’uomo nel tempo cambia ed evolve. Un progetto didattico che pone l’accento alla necessità di riappropriarsi di un’autonomia e consapevolezza persa nel tempo, ritrovare e riconoscere una dimensione “umana” della propria città, dagli aspetti architettonici, urbani, commerciali, paesaggistici e sociali. Storie urbane, storie di vita vissuta attraverso cinque atelier di matrice diversa, dal linguaggio digitale al lavoro manuale passando per creazioni tridimensionali.

*

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *