Il Planetario del Lido di Venezia

Il Planetario si trova all’interno del parco pubblico conosciuto come Ex Luna Park, quello di fronte al primo ingresso della Spiaggia Zona A per capirci. Appena si entra, balzano all’occhio il grande proiettore al centro, le poltroncine posizionate a semicerchio e l’enorme cupola sopra la testa.

Opinione diffusa è credere che il Planetario sia uno strumento per l’osservazione diretta del cielo, come un telescopio. In effetti chi entra si rende presto conto di come funziona questo vero e proprio “cielo in una stanza”: in maniera estremamente realistica appare proiettata la volta stellata, creando nello spettatore l’illusione perfetta di trovarsi all’aperto sotto la volta celaste a guardare le costellazioni durante una nottata senza nuvole.

La cupola, su cui vengono proiettate le stelle, ha un diametro di oltre otto metri e, per grandezza, risulta inferiore solo al planetario pubblico di Milano e a quello di Modena, per cui possiamo ritenerci fieri di avere in casa il terzo planetario più grande d’Italia!

All’inizio di ogni appuntamento (o conferenza come la chiama lo speaker), tutti con il naso all’insù a vedere come al calar del sole spuntino fuori ad una ad una le stelle. Ma non è solo il cielo stellato che colpisce; anche la creazione del profilo circolare posto sotto la cupola, che ricrea una visione di Venezia a 360°, come se noi fossimo al centro del Bacino San Marco e da qui vedessimo, girando su noi stessi, tutto ciò che ci circonda: San Giorgio, il Redentore, la Salute, Palazzo Ducale, la Riva degli Schiavoni, i Giardini, la pineta di Sant’Elena e il Lido.

La proiezione comincia, il sole inizia a tramontare dietro al Redentore e alla Salute e sembra proprio di assistere ad uno di quei rossissimi tramonti che tanto amiamo immortalare con i nostri telefonini. Una proiezione lenta ma incredibilmente emozionante perché molto realistica.

La spiegazione prosegue con l’indicazione delle stelle e delle costellazioni principali, per poi incentrarsi sul tema della conferenza del giorno.

Le proiezioni sono libere e gratuite e si tengono ogni domenica come da programmazione che viene pubblicata sul sito internet.

E’ sicuramente un’esperienza che consiglio vivamente, anche a chi ha figli, meglio se maggiori di 6 anni, poi come per tutto, dipende dal bambino stesso e dall’interesse e/o curiosità che mostra nei confronti delle stelle e dell’astronomia. I temi vengono trattati usando una terminologia ovviamente adeguata all’argomento, per cui si parla di atomi, idrogeno, elio, anni luce etc, un po’ difficile per i bambini da seguire se non aiutati da immagini e video accattivanti.

Durante tutto l’anno il Planetario è visitabile anche con la scuola, in qualsiasi giorno della settimana, per cui chiedete alle vostre maestre di accompagnare la classe!

***

Per il calendario degli appuntamenti, clicca qui.

Le indicazioni su come arrivare al Planetario, le trovi cliccando qui.

 

Tutte le rappresentazioni saranno precedute dalla visione al Planetario del cielo del giorno

NB : IL CALENDARIO DELLE RAPPRESENTAZIONI PUO’ SUBIRE CAMBIAMENTI

L’INGRESSO ALLE RAPPRESENTAZIONI E’ LIBERO E GRATUITO
compatibilmente con la capienza e con la possibilità di ripetizione della rappresentazione

A conferenza iniziata è vietato entrare e uscire.

La rappresentazione ha una durata di circa 50-60 minuti.

Si sconsiglia l’ingresso ai bambini di età inferiore a 6 / 7 anni anche se accompagnati.

***
SCOLARESCHE E GRUPPI CULTURALI

Durante tutto l’anno il Planetario è visitabile da scolaresche e/o gruppi culturali in qualsiasi giorno della settimana, previo appuntamento e prenotazione. Scrivete a planetario@astrovenezia.net oppure telefonate al numero 338-8749717

***

Scritto da Martina di VeneziadeiBambini, il 2 aprile 2017.

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *